La storica foto di Falcone e Borsellino nelle mani di Papa Francesco

carezza

Lo scorso Sabato 22 Marzo era la giornata dedicata alle vittime di tutte le mafie. Ricordo ancora una delle prime edizioni a Niscemi, nel 1997, allora vivevo e lavoravo ancora in Sicilia. Come invece mi succede spesso adesso Sabato 22 mi sono recato a documentare, per conto dell’agenzia Reuters, un’udienza privata tra Papa Francesco e il presidente della Nigeria presso la biblioteca del Palazzo Apostolico.

Il giorno prima, il Papa aveva avuto un incontro con i familiari delle vittime delle mafie e in quell’occasione aveva pronunciato indimenticabili parole contro i mafiosi.

Prendendo spunto dal suo accorato messaggio contro Cosa Nostra, e approfittando dell’opportunità di incontrarlo molto da vicino, ho pensato che potesse essere un bel gesto, per ricordare personalmente le vittime di tutte le mafie, quello di regalargli la mia celebre foto dei giudici Falcone e Borsellino.

L’incontro è durato pochi secondi, ma vi assicuro che sono stati molto intensi. Io gli ho presentato la foto ringraziandolo per le emozionanti che lui aveva pronunciato il giorno prima, gli ho poi detto che era mio piacere donargli una copia dell’immagine che è diventata icona della legalità: a quel punto lui ha mostrato un’espressione sorpresa e compiaciuta e l’ha presa tra le sue mani, ma la cosa più bella è stata quando nel prendere nelle sue mani la fotografia ha fatto una  carezza sui volti dei due giudici, come se li conoscesse o volesse dedicargli un pensiero speciale. Ancora oggi a distanza di quasi un mese mi emoziono a vedere le sue espressioni e le sue mani sulla mia foto

Tony Gentile gives as gift to Pope Francis a copy of his famous picture depicting judges Falcone and Borsellino

Tony Gentile gives as gift to Pope Francis a copy of his famous picture depicting judges Falcone and Borsellino

 

2 risposte a La storica foto di Falcone e Borsellino nelle mani di Papa Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *