La Focara

L’Italia è un paese con una grandissima ed antichissima storia e ogni singola regione dell’Italia, da nord a sud, da est ad ovest, ha un passato unico, ricco di cultura . Questo la rende un mosaico le cui tessere sono rappresentate da un’infinità di tradizioni popolari, a volte simili, a volte uniche nel loro genere ma che si susseguono stagione dopo stagione.
Uno dei primi appuntamenti dell’anno è proprio una festa religiosa ma che ha anche una forte caratterizzazione pagana legata, secondo alcuni, al mito di Prometeo e al fuoco o, secondo altri affonda le sue radici, più semplicemente, in una antica cultura popolare connessa al mondo contadino.
A Novoli, in Salento, nel sud dell’Italia il 17 gennaio si festeggia l santo Patrono Sant’Antonio Abate, uno dei santi più venerati al mondo, il santo Anacoreta nato in Egitto e protettore degli animali. Per più di un mese, in preparazione della festa, un intero paese, uomini, donne, anziani e bambini si mobilita per realizzare una tradizione particolare che ha assunto, in questa piccola cittadina della Puglia, un carattere di unicità e di grandiosità allo stesso tempo.
Da più di 100 anni infatti i Novolesi, per manifestare la loro devozione al Santo, realizzano la Fòcara, una grandissima pila di legno che viene data alle fiamme con sfarzosissimi giochi di fuoco, di luci e di colori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *